CNS prende atto della decisione pubblicata oggi dall’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, relativa alla gara Consip FM4. Il provvedimento nei confronti di CNS prevede uno sconto sulla sanzione pecuniaria del 50% dell’importo complessivo.

La decisione dell’Antitrust si collega alla proattiva collaborazione del nuovo management insediatosi nel 2015 e di tutta l’organizzazione del nuovo CNS che ha avviato e concretizzato un self cleaning profondo e strutturale. Si precisa che i fatti risalgono ad epoca antecedente l’insediamento del nuovo management, che peraltro nel 2016, prima dell’avvio del procedimento antitrust, decideva di non confermare le offerte per FM4.

Pertanto, alla luce delle scelte compiute, il Consorzio Nazionale Servizi conferma il possesso di tutti i requisiti morali economici e finanziarti necessari a partecipazione alle gare d’appalto e a perseguire i propri obiettivi di sviluppo.