Risultati economico finanziari positivi, monitoraggio continuo dei rischi legati agli appalti, un’attività virtuosa di self-cleaning iniziata nel 2015, area del Risk management rafforzata con interventi in tutte le principali sfere di attività.

Con queste motivazioni Cerved Rating Agency ha alzato il Rating del Consorzio Nazionale Servizi da B1.2 a B1.1.

Un piano di sviluppo, quello del CNS, che non solo consolida il suo core business, con la gestione di circa 1800 contratti nel pubblico ma che apre anche a nuovi mercati con piani di sviluppo trasversali nel settore privato, nel partenariato pubblico-privato, nel Project Financing.

“Siamo molto soddisfatti – commenta il Presidente del Consiglio di Gestione Alessandro Hinna – questo riconoscimento di Cerved premia il grande lavoro svolto. Dopo anni difficili possiamo finalmente raccontare un CNS nuovo, aperto, dialogante, trasparente, perfettamente in grado di affrontare le sfide di un mercato complesso, un Consorzio moderno che investe risorse sull’innovazione e sui nuovi mercati senza perdere la propria dimensione cooperativa, portando avanti quello scopo mutualistico e sociale che ha segnato i quarant’anni di storia del Consorzio.”

Guarda l’intervista a Italo Corsale, Direttore Amministrazione, Finanza e Controllo di CNS

Leggi la comunicazione di Cerved