Per contribuire con senso di responsabilità alla prevenzione di una rapida diffusione del Coronavirus, seguendo le indicazioni – obbligatorie e non – fornite dalle istituzioni, CNS ha posto in atto alcune azioni volte a tutelare i propri dipendenti e garantire la continuità aziendale.
Tutte le sedi di CNS, a partire dalla sede centrale di Bologna, sono chiuse garantendo comunque il presidio di segreteria tramite il centralino da remoto.
Vi invitiamo a non recarvi presso la sedi di CNS e a utilizzare la formula della video conferenza per le riunioni con i colleghi, che peraltro sapranno supportarvi nel suo utilizzo in caso di necessità.
In caso di ulteriori modifiche organizzative provvederemo ad inviare un aggiornamento.

In questi difficili giorni, come per la maggior parte delle organizzazioni il Consorzio si è dovuto confrontare con un cambiamento repentino delle modalità di lavoro e dei bisogni di soci e clienti.
Dando prova di resilienza, CNS ha attivato al proprio interno un gruppo di monitoraggio della crisi e promosso iniziative e servizi dedicati a dipendenti, soci e clienti, per non lasciare indietro nessuno e assicurare ai più la propria vicinanza.

I contenuti di questo numero sono una piccola cronaca di quanto avvenuto nelle ultime settimane e, speriamo, uno strumento utile per accompagnare il cambiamento in atto.
Un ringraziamento speciale va a tutte le funzioni aziendali e a tutte le persone che con spirito di gruppo, collaborazione e tenacia si sono spese impegnandosi per garantire al meglio la riuscita e la continuità delle iniziative attivate.
Con una punta di positività e speranza, invitiamo tutti i nostri lettori da qui in avanti a “pensare l’impensabile e immaginare scenari policromi”.

Ricordiamo ai soci che possono accedere a tutte le iniziative promosse dal Consorzio tramite la Piattaforma servizi loro riservata, per accedere alla quale è necessario disporre di credenziali. 
Le credenziali sono personali e si possono richiedere all’Ufficio Sviluppo Cooperativo (sviluppocooperativo@cnsonline.it – Resp. Francesca Zarri) che è a disposizione anche per fornire qualsiasi tipo di chiarimento.

Partiamo da qui…
GRAZIE A TUTTE LE NOSTRE COOPERATIVE

Per ringraziare tutte le nostre associate, nessuna esclusa e nessuna più di altre, in prima linea e che stanno continuando a garantire l’efficacia e l’efficienza dei loro servizi, nonostante questo complesso e difficile periodo, abbiamo realizzato un video che non vuole essere che un piccolo pensiero rivolto a tutti. Perché pensiamo che è in momenti come questi che la forza della cooperazione emerge e si contraddistingue.

I SERVIZI AI SOCI ALL’EPOCA DEL COVID 19

In questi giorni difficili le criticità si moltiplicano e il Consorzio sta facendo il possibile per essere al fianco delle associate nella risoluzione delle problematiche quotidiane.
Per facilitare il flusso informativo e supportare le cooperative e i colleghi, l’Ufficio Sviluppo Cooperativo ha messo a disposizione alcuni servizi dedicati, aprendo anche un’apposita sezione all’interno della Piattaforma soci.


Di seguito, in sintesi, i principali servizi attivati:

  • Rileviamo il fabbisogno di DPI delle cooperative associate e grazie alla collaborazione dei colleghi della Direzione di Area Tecnica stiliamo una vendor list di fornitori e la comunichiamo aggiornata quotidianamente o all’occorrenza tramite mail e Piattaforma servizi ai soci. Per ridurre la filiera e accelerare i tempi ciascuna associata seleziona in autonomia il proprio fornitore di riferimento e procede in autonomia ad effettuare l’ordine.
  • Seguiamo costantemente le novità normative e inviamo comunicazioni informative quotidiane (o di maggiore frequenza se necessario) per favorirne la vostra conoscenza: le comunicazioni sono inviate con l’oggetto “COMUNICAZIONE DI SERVIZIO – CORONAVIRUS – …”. Sulla Piattaforma soci è caricato tutto l’archivio delle comunicazioni inviate.
  • Sappiamo che alcuni soci hanno difficoltà in termini di picchi di attività straordinarie per i quali ricercano personale e altri in termini di esuberi di personale. Senza pretendere di trovare la soluzione ovunque e per tutti, abbiamo attivato uno sportello dedicato per favorire l’incontro fra domanda e offerta. L’abbiamo chiamato Mix&Match: la Direzione Operativa di CNS tiene aggiornata la rilevazione dei fabbisogni ma per chi volesse in autonomia segnalare un’esigenza o una disponibilità di operatori può contattare lo sportello dedicato.
  • Abbiamo attivato uno Sportello di Consulenza Giuslavoristica che possa essere di supporto per tutti coloro che in questi giorni hanno bisogno di comprendere meglio la normativa e le novità contenute nei decreti ministeriali di questi giorni sul tema lavoro, al quale potete rivolgervi direttamente ponendo quesiti e chiarimenti. A disposizione dei soci tutti i riferimenti dei professionisti dello studio Ergon Stp Consulenti del Lavoro -Trieste, Udine, Milano, che ringraziamo sentitamente per la collaborazione.
  • La Direzione aziendale, grazie al contributo dell’Ufficio Polizze CNS, ha deciso di offrire a tutte le cooperative ed ai loro dipendenti, un supporto concreto ovvero un’unica copertura assicurativa in caso di infezione da Covid-19 a condizioni di particolare vantaggio.

LA FORMAZIONE DI CNS SI SPOSTA SUL WEB

Fra le azioni poste in essere dal Consorzio per rimanere vicini alle proprie associate e fornire strumenti utili in tempi rapidi alla gestione e superamento dell’emergenza in atto, CNS ha promosso un ciclo di webinar organizzati grazie alla collaborazione con il Gruppo Pragma.
Questa che segue è la sintesi degli interventi formativi realizzati e quelli che si realizzeranno nei prossimi giorni a seguire.
I soci che non avessero potuto prendere parte alla formazione possono trovano le registrazioni degli incontri e il materiale di approfondimento all’interno della Piattaforma servizi loro riservata.

Si è tenuto il 31 marzo il webinar dal titolo: “Covid 19: da dove viene, dove ci porta. Scenari strategici a partire da una prospettiva di sostenibilità”.
Le analisi di scenario di tutti i migliori osservatori negli ultimi anni già comprendevano al proprio interno l’ipotesi della pandemia. A determinare un punto di rottura nel nostro modello di sviluppo è stata la pandemia ma avrebbe potuto essere una delle molte determinanti dei potenziali scenari allo studio, dall’innovazione tecnologica all’aumento delle diseguaglianze, dal climate change alla variazione degli assetti demografici, solo per citarne alcuni.
La prospettiva della sostenibilità in questo contesto è molto utile, perché al pari di quella del risk management che considera contestualmente più variabili e le interrelazioni fra loro. Un modo di leggere la realtà in apparenza più complicato e multidimensionale rispetto alle analisi di mercato, che finisce per restituire una visione più completa e delle lenti più efficaci per interpretare la realtà.
Partendo da questo presupposto, il webinar di CNS che si è svolto in collaborazione con BDO si proponeva di fornire alcuni spunti di riflessione per capire da dove veniamo e iniziare a riflettere insieme su dove andare, per cogliere, da questa grave crisi, opportunità che ci servano a diventare più forti e resilienti in futuro nella consapevolezza che l’attuale scenario socio-economico globale – un vero e proprio processo di co-evoluzione che ridefinirà il progetto-Paese, il progetto-Pianeta e determinerà il futuro della convivenza umana – le imprese sono chiamate a ricoprire un ruolo non solo funzionale, ma sistemico per orientarsi in modo rapido verso un percorso di forte innovazione organizzativa e tecnologica che abbia nella sostenibilità il suo punto di partenza e di arrivo.

Per rimanere in tema, è con piacere che apriamo con questo numero della newsletter la collaborazione con Impronta Etica, associazione senza scopo di lucro per la promozione della cultura della responsabilità sociale e della sostenibilità verso le imprese e tutti gli stakeholder, della quale CNS è socio.  
Per questo numero Impronta Etica ci ha fornito un contributo interessante con letture autorevoli rispetto alle riflessioni in tema di scenari strategici e sostenibili.

In particolare, nel documento allegato troverete:

  • una sezione riferita al tema della pandemia con particolare focus sugli impatti per le imprese, e non solo.
  • una sezione con iniziative e report che permettono di avere uno sguardo più ampio rispetto alla situazione contingente inserendola nel macro cappello della sostenibilità.

Scarica il documento di Impronta Etica

Il 25 marzo ha preso invece avvio il corso in “Comunicare la sostenibilità” pensata da CNS per tutti i suoi soci. La proposta formativa è strutturata in collaborazione con Altis e si strutturerà in 5 incontri da 2 ore ciascuno.
La formazione si rivolge a chi in azienda presidia la rendicontazione sociale, le politiche sociali e di sostenibilità e la comunicazione. Sarà erogata da remoto grazie alla piattaforma resa disponibile dall’Università Cattolica del Sacro Cuore, di cui ALTIS fa parte.
CNS ha sostenuto la metà dei costi per la realizzazione del corso, che ha avuto un ottimo accoglimento anche da parte delle cooperative associate che hanno aderito numerose. CNS inoltre, nell’ambito della collaborazione che intercorre da diverso tempo fra le organizzazioni, ha riservato a Generazioni Legacoop 3 posti per partecipare al corso di formazione ed uno a Impronta Etica. Un ringraziamento speciale per la collaborazione va anche al CSR Manager Network senza il quale il corso non sarebbe nato.

Il 23 marzo è stata la volta di “Decreto Cura Italia: le modalita’ di ricorso agli ammortizzatori sociali” dove i consulenti dello Studio Ergon stp, che sta supportando a tutto tondo il Consorzio e le sue associate, hanno curato il webinar di accompagnamento all’utilizzo degli ammortizzatori sociali secondo le previsioni delle normativa d’urgenza di recente emissione, con particolare riferimento a: Cassa Integrazione Guadagni Ordinaria (CIG), Fondo Integrazione Salariale (FIS), Cassa Integrazione in Deroga. Ampio spazio è stato lasciato alle numerose domande delle associate, alle quali i Dott. Massimo Iesu ha risposto in diretta.

Il 17 marzo si è tenuto il webinar “COVID-19: novità in merito all’applicazione della Normativa in materia di Salute e Sicurezza sui luoghi di lavoro”, realizzato a cura dell’Ufficio Sistemi Certificati di CNS, in collaborazione con l’Ing. Nicola Pasta. Il webinar ha approfondito i seguenti aspetti della normativa di urgenza di recente emissione:

  • Elementi di base del Protocollo di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus covid-19 negli ambienti di lavoro pubblicato il 14.03.2020.
  • Come coniugare la continuità operativa con la tutela della salute e della sicurezza dei lavoratori.
  • Spunti per l’eventuale aggiornamento Documento di Valutazione dei Rischi.

Infine, non poteva mancare un approfondimento su come approcciarsi al lavoro in questo periodo di emergenza e di cambiamenti, con un webinar dedicato tenutosi il 10 marzo il webinar: “Lavorare a distanza: come affrontare il lavoro da remoto in serenità e collaborazione” dove CNS ha messo a disposizione un vademecum di suggerimenti utili a tutti: dalle sue persone, alle sue associate che si trovano a fronteggiare nuove modalità lavorative.
E’ stata un’ occasione unica per approfondire l’organizzazione e la partecipazione di riunioni a distanza, nei diversi aspetti tecnici, con un focus sul lavoro condiviso.
A questo webinar ne è seguito un secondo, riservato ai soli dipendenti di CNS, dal titolo “Lavorare da remoto in CNS: metodi, strumenti, suggerimenti”, con un focus specifico sugli strumenti a disposizione di CNS.

PROSSIMI APPUNTAMENTI

6 APRILE 2020 – ore 11.00: torna la CNS Compliance Academy con il webinar: “La concorrenza ai tempi del coronavirus”, insieme ai relatori Avv. Enrico Fabrizi e Avv. Valeria Veneziano dello Studio Osborne Clarke, che da tempo assistono il CNS su questioni attinenti al diritto della concorrenza, si affronterà il tema dei mutamenti nel panorama competitivo a causa dell’emergenza creata dal Covid-19. Sta cambiando infatti, non solo il contesto di business in cui le imprese operano, ma anche il modo in cui le autorità antitrust svolgono la loro attività.
Da un lato, nonostante le difficoltà pratiche che incontrano, gli organi europei – e, in particolare, l’autorità italiana – si mostrano molto attivi nel monitorare l’andamento del mercato e intervenire nei confronti di coloro che traggano indebito vantaggio dall’attuale stato di fatto.
Dall’altro lato, le autorità dell’UE hanno riconosciuto che la situazione determinata dal Covid-19 può far sorgere la necessità per le imprese di cooperare e hanno dichiarato congiuntamente che non interverranno attivamente contro misure necessarie e temporanee poste in atto per evitare carenze di approvvigionamento dovute all’epidemia.
La collaborazione tra concorrenti può, quindi, godere di un trattamento più favorevole rispetto a quanto accadeva in tempi pre-crisi, ma le condizioni perché venga ritenuta lecita restano molto stringenti.

7 APRILE 2020 – ore 10:00: Covid 19, parla l’esperto di Igiene ospedaliera: buone pratiche di sanificazione in contesti civili e sanitari
Tenuto dal Dott. Gianfranco Finzi Presidente nazionale A.N.M.D.O. – Associazione Nazionale Medici Direzioni Ospedaliere

9 Aprile 2020 – ore 10:00: Covid 19: possibili scenari sul controllo delle infezioni correlate all’assistenza (ICA)
Tenuto dal Dott. Gianfranco Finzi e dalla Dott.ssa Cristina Sideli Medico Chirurgo esperto in valutazione e consulenza Sistemi Gestione Qualità nel settore sanitario e socio-assistenziale

RiGenera: LE SOLUZIONI CNS ALL’EMERGENZA

Al via il progetto RiGenera, la risposta che CNS mette in campo per fornire soluzioni quanto più mirate in questa fase di emergenza sanitaria. La sanificazione e l’igienizzazione degli ambienti e degli impianti (ospedalieri e non) assumono una rilevanza particolare per il bene della collettività in questo specifico momento, per questo motivo CNS ha deciso di potenziare la sua offerta al servizio delle comunità locali tramite il progetto RiGenera, offrendo soluzioni ad hoc con personale qualificato sulla base delle specifiche esigenze alla luce delle prescrizioni contenute nella Circolare Min. Salute n. 5443 del 22-02-2020 e nelle eventuali Ordinanze Regionali per la gestione dell’emergenza Covid 19.

Scopri i dettagli

REAGIRE ALL’EMERGENZA CON UN SORRISO: CNS RHAPSODY

È partito il 13 marzo il progetto riservato ai dipendenti di CNS, che prende il nome di CNS Rhapsody. Con la necessità di cavalcare l’onda del cambiamento e fronteggiare questi giorni complessi con forza e vigore, magari anche con il sorriso, CNS ha dedicato ai propri dipendenti una rubrica interna che ha lo scopo di contribuire a mantenere un collegamento fra e con tutti i colleghi e tenere alto il morale in questo momento.

Contenuti brevi ed agili, soprattutto informali con un focus sul tempo libero e al benessere delle persone. Regina indiscussa la musica, con una canzone al giorno consigliata dai colleghi per tutti e trasmessa per la consueta tazzina di caffè dopo il pranzo, link di approfondimento, meme ironici e foto della quotidianità di ognuno. Tutto reso possibile anche grazie alla collaborazione delle persone, che hanno accolto con gioia e spirito l’iniziativa.

Al suo interno, anche Laura Malfatto (che trovate online come #giustadisale) che ci riserva due volte a settimana una piccola rubrica, qui i primi 3 video realizzati che speriamo vi faccia piacere visionare.

Questo specifico progetto specifico rientra in quello, più ampio, battezzato come “EsserCNS”, che afferisce al welfare e al benessere organizzativo, dove sono dispiegate tutte le iniziative di welfare per la popolazione aziendale di CNS, affinché cresca e maturi una nuova cultura condivisa più centrata sulla persona.

AL VIA LE MASCHERINE COOPERATIVE

Partono le mascherine cooperative, 10 cooperative, 400.000 pezzi già pronti, una capacità che a regime supererà oltre il milione di pezzi.
Per il Presidente di Legacoop Nazionale Mauro Lusetti
“Cooperazione tra cooperative è uno degli storici principi su cui si basa il movimento cooperativo fin dalla sua costituzione. Ancor più prezioso e prioritario in un periodo di grave emergenza sanitaria, economica e sociale. L’iniziativa messa in campo ne è una concreta dimostrazione, un esempio della cooperazione che non si ferma, che si reinventa, che collabora, che innova, senza sosta, per tutelare lavoratori e imprese e per essere al fianco delle persone, dei territori e delle comunità.
Insieme, e uniti oggi più di ieri, avremo una possibilità in più di farcela anche questa volta”.

LA FORZA DELL’INFORMAZIONE: PARTE IL TG COOPERATIVO

È partito il 30 marzo il nuovo progetto di Legacoop Nazionale, Legacoop TV, un rotocalco informativo settimanale con news, interviste, approfondimenti tematici.
Lo scopo? Mostrare le tante attività che il mondo della cooperazione sta mettendo in campo sull’emergenza COVID19. Prossimo appuntamento previsto per il 1 Aprile alle 9.30 con Antonio Zampiga che ci parlerà delle misure del governo sull’ emergenza Coronavirus, in particolare degli “strumenti di ammortizzazione ordinaria”.

Scopri di più e guarda la prima edizione del TG