GIORNATA CNS: “I CAM NEL PROGETTO TECNICO”

Nella giornata di ieri, 30 maggio, si è tenuta a Firenze l’ottava Giornata CNS dal titolo “I CAM nel progetto tecnico”.

Grande partecipazione da parte delle cooperative che nel corso della Giornata hanno affrontato, grazie alla collaborazione della società di consulenza Punto 3, (www.punto3.it) un excursus normativo sui Criteri Ambientali Minimi e si sono confrontate, durante la parte laboratoriale del pomeriggio, sull’utilizzo del Software SOS CAM.

La giornata si è aperta con il saluto del Direttore Area Tecnica Integrata e Sviluppo CNS- Luigi Zucchelli che ha ribadito, in particolare per le cooperative associate al Consorzio, l’importanza di essere sempre aggiornati sul tema e l’importanza di essere attivi e attenti verso tutti gli aspetti sostenibili che riguardano la partecipazione alle gare.

L’intervento di Paolo Fabbri – Responsabile GPP Punto 3, tenutosi durante la mattinata, si è focalizzato sul Green Public Procurement (Acquisti Pubblici Verdi) ovvero “l’approccio in base al quale le Amministrazioni Pubbliche integrano i criteri ambientali in tutte le fasi del processo di acquisto, incoraggiando la diffusione di tecnologie ambientali e lo sviluppo di prodotti validi sotto il profilo ambientale, attraverso la ricerca e la scelta dei risultati e delle soluzioni che hanno il minore impatto possibile sull’ambiente lungo l’intero ciclo di vita” (come da definizione della Commissione Europea).

Seguendo i riferimenti normativi si sono accennate le principali caratteristiche dei 17 CAM che sono stati adottati e che coinvolgono i settori di maggior interesse del mercato dei servizi: edilizia, manutenzione, pulizia e ristorazione. “Nella preparazione di un progetto tecnico è sempre importante citare gli estremi della normativa per fare riferimento ai CAM specifici in relazione al tipo di bene o servizio che si sta offrendo” -ha citato più volte Paolo Fabbri.

La mattinata si è conclusa con alcuni accenni alle certificazioni ecologiche ed ai protocolli di sostenibilità energetico-ambientale degli edifici: in particolare riferimenti alla certificazione ECOLABEL e certificazione LEED che valuta la sostenibilità dell’intero edificio che si andrà a realizzare o per il quale si curerà la manutenzione.

Nel pomeriggio Cesare Buffone – Responsabile Analisi e sostenibilità Punto 3, ha illustrato il funzionamento del software SOS CAM molto utile per redigere progetti tecnici per gare d’appalto green e con modalità conformi ai CAM. Il software sviluppato dalla società Punto 3 è un modello previsionale di calcolo dell’impatto aziendale della commessa pensato per supportare i progettisti e gli uffici gare d’imprese di pulizia.

7 maggio 2018|