Mafia Capitale – Il CNS estraneo ai fatti

Il Consorzio Nazionale Servizi, in merito ad alcune notizie diffuse da organi di stampa a seguito delle dichiarazioni rilasciate dal Sig. Salvatore Buzzi nel corso dell’ interrogatorio reso nell’ambito del processo “Mafia Capitale” in data 15-03-2017, reputa doveroso precisare di ritenersi assolutamente estraneo ai fatti dallo stesso riferiti in quella sede.

Si tratta, infatti, di accuse generiche circa eventuali, ipotetiche e comunque ancora non accertate condotte illecite che Buzzi attribuisce specificamente al Sig. Salvatore Forlenza, da tempo del tutto estraneo a CNS.

Va inoltre precisato che si tratterebbe comunque di fatti tutti risalenti alla precedente gestione del CNS rispetto ai quali, considerato il totale rinnovamento gestionale del Consorzio, lo stesso, pur trattandosi allo stato di mere dichiarazioni difensive rese da persona imputata, non può che prendere le distanze.

Il presente del CNS è ricco di iniziative che parlano di innovazione, sviluppo e territorio. Tutto questo anche attraverso: integrale cambiamento dell’organo di gestione, implementazione di misure tese a prevenire rischi di illegalità, con adozione di un programma di compliance antitrust in linea con le migliori pratiche europee e nazionali, introduzione dell’ufficio di Compilance & RiskManagent, nuovo statuto e regolamenti interni.

Questo è il mondo che conosciamo, questo quello che vogliamo rappresentare.

Programma della giornata

2017-04-13T14:59:06+00:00 16 marzo 2017|